Il miele: proprietà e benefici

07:00



Il miele, utilizzato sin dall'antichità, ancora oggi viene considerato come allora "cibo degli dei".
Già le popolazioni antiche, ancor prima di Cristo, ne sapevano sfruttare le innumerevoli proprietà benefiche.

Questo magico prodotto viene estratto tramite centrifugazione dall'apicoltore e nasce dalla trasformazione effettuata dalle api delle secrezioni del nettare e della melata, secrezione zuccherina che le api, in casi di scarsa fioritura, sanno sfruttare come fonte zuccherina alternativa.
E' l'unica sostanza dolce che mantiene tutte le sue caratteristiche intatte perché non subisce nessuna modifica da parte dell'uomo.
E' un prodotto naturale che meriterebbe di esser presente in tutte le case, per via di tutti i benefici che esercita: è un ottimo alimento energetico facilmente assimilabile e digeribile composto da fruttosio, glucosio, acqua, enzimi, sali minerali e vari componenti naturali.

Adatto soprattutto per bambini e atleti (a chi pratica sport a livello agonistico, consigliano di assumerlo sia prima che immediatamente dopo lo sforzo fisico. Permette di fortificare i muscoli e aumenta la resistenza fisica e favorisce un veloce recupero. Ho letto che lo scalatore Edmond Hillary, che per primo conquistò l’Everest, consumò parecchi kg di miele durante la scalata); contiene sostanze antibiotiche e antibatteriche ed è assai digeribile; molti lo conoscono e lo usano per calmare la tosse in quanto è un ottimo antiinfiammatorio per la gola, ma oltre a questo ha un'azione cardiotropa, aiuta a disintossicare i reni e il fegato e ha un'azione stimolante per l'intero apparato digerente; fa bene al sistema nervoso e ha effetti contro l'insonnia.
Ottimo per chi ha problemi di anemia e anche per chi necessita di integrare maggiormente calcio e magnesio.

Il miele può essere considerato fonte di longevità dato che studi hanno dimostrato che rallenta il processo fisiologico dell'invecchiamento oltre al fatto che studi statistici hanno dimostrato che gli apicoltori vivono generalmente più della media della popolazione.
Ovviamente per chi soffre di diabete e per chi per problemi alimentari e deve sostenere una dieta ipocalorica, il miele è controindicato.
Il suo apporto energetico è di 320 Kcal per 100 gr di prodotto.

[Ringrazio in particolar modo il mio papà che pratica per sana e umile passione l'apicoltura da più di 30 anni e mi ha trasmesso l'amore per questo alimento.]


     

You Might Also Like

2 commenti

  1. Interessantissimo! Grazie:*

    RispondiElimina
  2. Ne ho preso proprio un cucchiaino ieri sera x il mal di gola... per me è miracoloso oltre ad essere buono.. Grazie

    RispondiElimina

Thanks for your message.