Lo zenzero perché fa bene

22:59



Zingiber officinale Roscoe è il nome botanico della pianta meglio conosciuta come zenzero.
E' una spezia leggermente piccante molto povera di calorie (80 kcal su 100 gr) proveniente dall'India e dalla Malesia.
Purtroppo a causa del clima non è possibile coltivare lo zenzero in Italia che viene appunto coltivato nelle zone prevalentemente tropicali (non a caso il principale produttore di zenzero è l'India seguita dal Brasile, Messico e Perù).
E' nota in tutto il mondo principalmente come spezia o come condimento da oltre 4400 anni, ci si possono produrre bevande, infusi, medicinali naturali, dolci, biscotti ma ancora pochi sanno le reali proprietà benefiche che ci offre questa radice, sia a scopo alimentare che curativo.
Recenti studi infatti hanno evidenziato che lo zenzero rientra tra i 10 alimenti dotati dei più alti livelli di attività anti cancro, in particolar modo contro i tumori del colon retto.

Oltre a ciò è ricchissimo di antiossidanti che combattono i radicali liberi e aiutano la rigenerazione cellulare; è un ottimo alleato per chi soffre di problemi di peso in quanto tramite reazione termica con il cibo ci fa raggiungere un senso di sazietà in maniera più veloce.
Ha la capacità di sciogliere i grassi, è ricco di vitamine B5 e B6, ferro, magnesio, manganese, potassio, fosforo, zinco, rame, sodio e calcio.
Ovviamente gli effetti benefici sono più efficaci se la radice è fresca, ma può essere utilizzato anche in polvere o essiccato.
La dose giornaliera consigliata per il nostro benessere varia dai 10 ai 30 grammi al giorno.
Questo toccasana è molto utile contro gastriti e ulcere intestinali e le sue proprietà benefiche aiutano a rilassare i muscoli gastrointestinali; lo zenzero può aiutare a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue quindi è molto indicato per chi soffre di diabete; per noi donne è altrettanto valido in quanto essendo un antidolorifico naturale riesce ad alleviare i dolori mestruali.
Stimola il nostro sistema immunitario per cui è ottimo per contrastare febbre, tosse, mal di gola e raffreddore.


E' molto efficace contro la nausea e grande alleato del cuore perché risulta essere un ottimo anticoagulante, diminuisce la pressione arteriosa e abbassa i livelli di colesterolo nel sangue.
Può essere adoperato per favorire la crescita della flora batterica intestinale e contrastare così colite, stitichezza e diarrea.
Oltre a ciò questa radice è valida per alleviare il mal di testa e il mal di denti per il suo potere analgesico; è ottima per combattere vertigini e ipotensione, ed è un grande alleato per ottenere una pancia piatta e tonica e per combattere forfora e caduta dei capelli.
Studi effettuati di recente dalla Georgia State University hanno dimostrato che l'assunzione di zenzero è in grado di apportare benefici ai dolori muscolari derivanti da attività sportiva o lavorativa.
Sono veramente poche le sue controindicazioni: è solitamente sconsigliato in gravidanza, ai diabetici, e da chi utilizza farmaci per la pressione e medicinali anticoagulanti.
Ad ogni modo lo zenzero va assunto con moderazione e non in modo incauto per evitare effetti collaterali indesiderati.

Francesca Maria
     

You Might Also Like

0 commenti

Thanks for your message.