Quali sono gli alimenti tossici per i nostri cani?

22:22



Chi possiede un cane sa in linea di massima che ci sono degli alimenti che sono altamente tossici quindi assolutamente da evitare, anche se per noi esseri umani sono considerati alimenti benefici. 
Saper alimentare il nostro amico a 4 zampe correttamente è indubbiamente una forma d’amore e farlo nel modo appropriato, significa regalargli più salute, più vitalità, e non fargli del male. 
Ricordiamoci che c’è molta differenza tra la nostra alimentazione e quella canina, perciò è utile sapere quali sono i principali alimenti che non dovremmo mai dare ai nostri cani.

Cioccolato: a causa della presenza di teobromina, il cioccolato e in particolare quello fondente può portarlo a vomito e diarrea e in casi gravi anche a convulsioni, alterazioni cardiache, insufficienza renale e morte. Il grado di tossicità dipende dal tipo di cioccolato e dalla quantità: quello bianco e quello al latte, contenendo meno cacao di quello fondente, sviluppano una scarsa tossicità rispetto a quello dark.

Uva e uvetta: causano insufficienza renale, vomito e iperattività ma ancora oggi non si capisce quale sia la reale sostanza che scateni queste problematiche che vanno a danneggiare in modo irreversibile i reni. Inoltre per il loro contenuto di zuccheri non sono l’ideale per l’alimentazione del cane.

Aglio e cipolla: possono causare disturbi gastrointestinali e anemia poiché contengono al loro interno un composto di solfuro di n-propile che danneggia i globuli rossi presenti nel sangue del cane.

Alcolici: assolutamente da non somministrare alcolici di qualsiasi tipo (liquori, birre, vino etc..) perché il cane non possiede gli enzimi necessari a metabolizzarlo. Gli possono causare diarrea, difficoltà respiratoria, vomito, coma e morte. E’ importante sapere che più la taglia dell’animale è piccola, maggiore sarà l’effetto che l’alimento dannoso avrà su di lui.

Caffè e tè: possono causare seri problemi come diarrea e vomito e in dose elevate possono aumentare la frequenza cardiaca fino all’arresto del muscolo, convulsioni, irrequietezza e morte.

Avocado: questo frutto contiene una tossina fungicida chiamata persina in grado di causare problemi a livello dello stomaco fino a poter essere letale. Questa sostanza così tossica per loro è contenuta nella polpa, ma anche nelle foglie e nella corteccia dell’albero dell’avocado.
Sale e zucchero: l’eccesso di questo elementi non è salutare né per noi né per il nostro cane. L’eccessiva quantità di sale può scatenare al nostro amico a 4 zampe attacchi epilettici, tremori, febbre che portano al coma e alla morte (quindi maggiore attenzione ai cani che soffrono di problemi cardiocircolatori). Ad ogni modo se vengono somministrati snack ricchi di sale, accertatevi che il cane abbia acqua a portata. 
Glucosio e saccarosio vengono metabolizzati normalmente, ma è il loro eccesso ad essere pericolo perché può causare il diabete mellito. Lo zucchero non è considerato un alimento tossico per il cane, ma in quantità elevate può causare problemi comportamentali e dentali, diabete e obesità. 
Come dolce potete preparagli dei biscottini fatti in casa o dargli fette biscottate. Da evitare tassativamente caramelle e gomme da masticare per via dello xilitolo che viene usato spesso per realizzarle che risulta molto pericolo per il cane.

Noci e semi: no categorico a noci comuni e noci macadamia che possono provocare ostruzioni intestinali, dolori addominali, vomito, tremori. Le noci macadamia poco diffuse nella cucina italiana, contengono una tossina pericolosa che può provocare debolezza, tremori, innalzamento della temperatura corporea con conseguenze spiacevoli. Molto nocivi per il cane sono i semi della mela, i noccioli di pesca, ciliegia, prugna e albicocca perché contengono cianuro e possono portare fino alla coma.

Latte: diventando grande il cane tende a perdere quegli enzimi che da cucciolo gli consentivano di digerire il latte, pertanto ai cani adulti è consigliato di evitare la somministrazione di latte e latticini per evitare disturbi digestivi. Non si tratta comunque di un alimento nocivo, ma solo perché in grandi quantità può provocare disturbi intestinali. Se dato in moderatissime quantità, lo yogurt non fa male ma lo aiuta a mantenere sana la flora intestinale.

Verdure: sono da evitare quelle che contengono l'acido ossalico come cavoli, bietole, lattughe e cicoria. No anche a broccoli, patate, spinaci, pomodori, peperoni e melanzane. Non ci sono problemi invece per zucchine, carote, piselli, zucca e barbabietole perché purificano il suo intestino.


Francesca Maria
     

You Might Also Like

0 commenti

Thanks for your message.