10 superfoods per il 2014 by "Nuova Terra"

17:15

Ancora grazie a Nuova Terra per i numerosi consigli e suggerimenti.

Si definiscono superfoods quegli alimenti particolarmente ricchi di nutrienti e antiossidanti, in quantità nettamente superiore alla media, tanto da renderli degli integratori naturali. 
Frutta, bacche, spezie, e semi, contengono principi attivi particolarmente utili per la salute – e sono anche buoni!


Quinoa
Il 2013 è stata il suo anno, e nel 2014 sarà sulla tavola di milioni di persone, a livello globale. Questo non-cereale dai grani piccoli e sodi è facile da preparare, è naturalmente senza glutine, è ricco di proteine ed è molto saporito, anche senza abbondare di sale. In più si cucina in modo facile e veloce – più di altri cereali.
Il nuovo anno la vedrà più popolare che mai.

Bacche di goji
La medicina cinese le usa da millenni per stabilizzare la pressione sanguigna, ma qui in Europa sono una recente scoperta del beauty, grazie al contenuto elevatissimo di antiossidanti. Si comprano disidratati, hanno un color rosso fuoco e contengono betacarotene. Perfetti per proteggere la pelle contro l’esposizione solare e rigenerarne il tessuto cellulare. Si usano in biscotti e torte, come uvette secche.

Alchengi
Frutto invernale di origine tropicale è l’ultimo ritrovato naturale per chi cerca un integratore di vitamina D. Otto frutti ne contengono il 40% del fabbisogno quotidiano, oltre che essere ricchissimi di vitamina C, B12, ferro e antiossidanti.

Semi di canapa
Nulla a che vedere con la droga, sono i semi della canapa tessile. Tre cucchiai contengono 10 grammi di proteine e sono la giusta aggiunta di un’insalata vegetariana, una tazza di yogurt o dei biscotti. Hanno un sapore nocciolato e si possono tostare leggermente prima dell’uso. Una fonte di Omega 3, acidi grassi, ferro e magnesio unica in natura. Il magnesio è molto importante per aiutare la digestione, contro i crampi muscolari e per controllare i livelli di stress.

Cavolo
Puzzolente e relegato nelle cucine delle nonne, il cavolo è tornato di gran moda grazie agli americani che lo hanno “riscoperto” come sinonimo di cucina salutare. Antinfiammatorio, ricchissimo di ferro (più della carne) e di calcio (più del latte, a parità di apporto energetico), di fibre e di antiossidanti.

Alghe
Le nori sono quelle del ristorante giapponese che si usano per arrotolare il sushi ma che si possono mangiare anche in altre ricette, tagliuzzate sull’insalata di riso o sul pesce. Sono un concentrato di iodio, difficile da trovare in altri alimenti, e aiutano la funzionalità della tiroide. Hanno pochissime calorie, quindi sono perfette per chi vuole mettersi a dieta.

Semi di lino
Ricchi di acido alfa linolenico, un Omega 3 dalle proprietà anti-infiammatorie, sono una fonte di fibre, potassio, magnesio e calcio. Attenzione però a schiacciarli prima di mangiarli, per poterne assumere tutte le proprietà, o a lasciarli in infusione in acqua per una notte – la bevanda è un regolatore intestinale naturale.


Mirtilli
Noti da sempre per essere utili al benessere degli occhi sono fra le cure usate per la prevenzione e nel trattamento del glaucoma, aiutando la produzione e il mantenimento del collagene oculare. Sono ricchi di flavonoidi, sostanze in grado di rallentare l’invecchiamento, prevenendo i danni causati dai radicali liberi. I mirtilli vengono impiegati anche da chi soffre di vene varicose e problemi circolatori.

Polline di api
Insieme al muesli in uno yogurt assicura una carica energetica, di proteine e di vitamine B12. Contiene per 22 amminoacidi e tanti antiossidanti. Ha anche un sapore piacevole, quasi di miele.


Tè matcha
La polvere di tè verdissima usata per preparare la particolare bevanda o per colorare varie ricette di ispirazione giapponese. Ne hanno rilevato proprietà anticancerogene, antiossidanti, antifame e antistanchezza. Aiuta a mantenere viva l’attenzione senza teina o caffeina.

fonte: http://nuovaterra.net/

You Might Also Like

0 commenti

Grazie per essere passato di qui.