"Voglio un profumo da donna dal profumo di donna" [Coco Chanel - 1921]

06:12


"Voglio un profumo da donna dal profumo di donna"
[Coco Chanel - 1921]


Come lo erano le mitiche Hepburn e Bardot. In fondo è proprio così. 
Siamo donne di mondo e per il mondo, e lo siamo tutte, indistintamente ora come 50 anni fa.
Con le nostre voglie e non voglie, i nostri desideri, i sogni nascosti e quelli più audaci.
Siamo quelle che profumano di manie e ambizioni, che indossano tacchi 12 per 12 ore di fila e ti dicono che va tutto bene.
Che si alzano alle 7 di mattina e alle 7 di sera non si fermano ancora.
Che vivono di ironie e garbo, ma quando serve non te le mandano a dire.
Che sfornano muffin e scelgono l'abito nuovo con la stessa nonchalance e cura, che leggono un libro d'amore sul balcone in autunno con una tazza di thè caldo tra le mani, che si annodano i capelli fugacemente per andare al mercato e cambiano profumo in base all'umore.
Che conquistano cuori e poi li colorano a pois; che si ubriacano di risate e indossano maglioni lunghi fino alle ginocchia per girare a piedi nudi quando sono sole a casa.
Che se la lavatrice fa disastri loro sono più testarde. E ci sorridono anche sopra poi.
Quelle che hanno sguardi d'amore, ma che se si mettono l'eyeliner nero è anche per sorreggere lacrime e sudore.
Che son convinte che l'imperfezione ha un senso, eccome.
Che il garbo e l'educazione valgono più di un abito firmato.



Senza limiti, perché i limiti non li amiamo per niente. 
Che osano dove serve. Che calibrano le smanie e il tempo.
Che raccontano segreti a chi sanno loro, che vivono di amore e per amore in tutte le forme possibili.
Che sanno accontentarsi di un paio di Converse nuove perché il bracciale di Tiffany prima o poi Babbo Natale ce lo porta.
Sono quelle che si fanno le paturnie per stupidate, ma dopo una parola consolatoria tornano ad essere più forti di prima.
Quelle che si affidano al fato quando la notte ti lascia fantasticare, perché in fondo anche luna e stelle son femmine.
Quelle che una carezza e una pacca sulla spalla hanno effetti rasserenarti come la chiacchiera alle 11 di sera con le amiche del cuore.
Quelle che hanno fascino e seduzione e la dolcezza di bambine forse un po' cresciute.
Che vanno per negozi con lo stesso sguardo sognante di Carrie.
Quelle che provano, e se va male, poi ci riprovano ancora.
Che se ne fregano, e sbagliano.
Che vanno controvento purché non sia dopo la piega.
Che sanno e dicono di tante cose.
A modo loro.



 Francesca Maria
     

You Might Also Like

0 commenti

Grazie per essere passato di qui.